X Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII

L’informazione oraria in una grande struttura sanitaria

0101
Obiettivo

Assicurare la sincronizzazione oraria a tutti i dispositivi e con tutti i servizi e componenti sia dell'ospedale vero e proprio che delle realtà esterne che sono presenti nella struttura - Rendere accessibile e facilmente leggibile l'ora corrente agli utenti

Risposta

Con l'utilizzo di un Orologio Pilota sincronizzato attraverso GPS, tutti i dispositivi (orologi installati nei corridoi e sale operatorie, terminali per la rilevazione delle presenze, sistema per la gestione delle attese, sistema informatico) sono costantemente sincronizzati.

Per la sincronizzazione dei vari dispositivi è stata utilizzata sia la tecnologia NTP, via rete Ethernet, che il ricevitore a impulsi bipolari.

Vantaggi
  • Precisione di sincronizzazione oraria
  • Elevata leggibilità del dato
  • Uniformità di informazione in tutte le aree
Case Study Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII

L’ospedale “Papa Giovanni XXIII”, che sorge nell’area sud-ovest di Bergamo, è la più grande struttura sanitaria della Lombardia.

 

Le sette torri, che ne fanno parte, ospitano le degenze e gli ambulatori, mentre una piastra centrale, vero cuore pulsante della struttura, ospita tutti i servizi di diagnosi e cura, dalle sale operatorie, ben 30, alle terapie intensive, dai laboratori al Pronto Soccorso, per un totale di ben 1200 posti letto e 240 ambulatori.

Il tutto è completato dalla presenza di diversi uffici di servizi e negozi aperti all’interno dello stesso ospedale.

 

Per strutture di tale complessità è indispensabile eliminare tutti i conflitti che potrebbero nasce da una mancata sincronizzazione dei vari apparati, sia fra di essi che con il mondo esterno.

 

E` impensabile, ad esempio, uno sfasamento, anche solo di 2 minuti, fra l'ora mostrata dagli orologi e l'ora utilizzata dai trasporti pubblici.

O, che dire se gli orologi mostrassero un orario diverso dall'ora proposta dai sistemi di controllo delle presenze e accessi?

Anche l'apertura di uffici (ad esempio, gli uffici postali) o negozi in ritardo rispetto all'ora prefissata, certamente crea malumori e proteste da parte degli utenti.

 

Proprio per questo oltre ai diversi orologi, terminali e dispositivi per l’informazione al pubblico l’impianto è caratterizzato dall’utilizzo di un Orologio Pilota centrale in grado di sincronizzare tutti i diversi dispositivi e offrire un’informazione univoca in tutta la struttura ospedaliera.

Approfondisci

Richiedi info

Orologi utilizzati

OLC
OLC Contasecondi
MCK