X Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

Riyadh Metro

Metropolitana per l’Università femminile Princess Noura

0102
0202
Obiettivo

Informare gli utenti su ora corrente, orari di arrivi e partenze, avere un’indicazione univoca di orario per gestire il movimento dei treni, con la completa sincronizzazione di tutte le 14 diverse stazioni

Risposta

Per la realizzazione sono stati impiegati un Orologio Pilota ‘server’, l'Antenna GPS, Orologi Pilota di secondo livello, Orologi analogici e Orologi digitali, il tutto con l’ausilio del Protocollo NTP.


Vantaggi
  • Precisione di sincronizzazione oraria
  • Semplicità e rapidità di attuazione
  • Riduzione dei costi
  • Verifica da remoto
  • Migliore integrazione nel sistema di informazione oraria
  • Ridondanza di rete
Case Study Riyadh Metro

Nella città di Riyadh (Arabia Saudita) si trova il più grande campus universitario femminile del mondo arabo, si tratta dell'Università femminile Princess Noura: sorta nei pressi dell'Aeroporto King Khalid International, si estende su un'area di 8 milioni di metri quadrati ed ospita oltre 15 facoltà, frequentate da diverse migliaia di studentesse. Tale campus è servito da una metropolitana leggera con guida automatica (driverless), che si snoda per 11,5 chilometri, in gran parte sotto terra, attraverso quattordici stazioni, consentendo di raggiungere le diverse aree del campus.

 

In questo ambito la Solari di Udine ha realizzato un sistema completo per l’informazione agli utenti, composto, oltre che dai classici pannelli a LED e display TFT a 40” con le indicazioni su arrivi e partenze dei treni, anche da un impianto di orologeria centralizzato e tecnologicamente avanzato che permette di gestire l’informazione oraria di tutte le diverse stazioni.

 

Grazie all’adozione del protocollo NTP, scelto per la sincronizzazione degli orologi, e alla tecnologia Power over Ethernet (PoE) integrata nei dispositivi di moderna concezione, è stato possibile ottenere notevoli vantaggi per quanto riguarda la realizzazione del progetto: i vantaggi hanno riguardato sia la riduzione dei costi per la costruzione dell’intero sistema, sia la semplicità e rapidità di attuazione.

 

Il sistema è costituito da un Centro di Controllo che gestisce le 14 stazioni distribuite sul territorio e il deposito mezzi; presso tale struttura è presente un Orologio Pilota (MCK 2290/NTP RACK) con funzione di Orologio Pilota ‘server’, che sincronizza, tramite rete Ethernet e protocollo NTP, 14 Orologi Pilota ‘slave’, del medesimo tipo, installati nelle diverse stazioni.

 

L’Orologio Pilota principale è collegato ad un’antenna che riceve il segnale GPS per la sincronizzazione oraria, garantendo in questo modo un’elevata precisione.

All’Orologio Pilota del Centro di Controllo sono collegati oltre ai diversi Orologi Pilota slave, anche degli orologi Domino ed un Quasar Meteo, ognuno con la sua specifica funzione.

 

Presso il Centro di Controllo, è stata realizzata una sala di regia in cui, tramite un sinottico realizzato dal cliente, viene effettuato il monitoraggio; a tale scopo, diversi operatori presenti in sala, ognuno con la propria specifica funzione, verificano da remoto il corretto e continuo funzionamento di tutto il sistema di mezzi in movimento lungo la linea e, in questa attività, in cui il fattore tempo rappresenta un dato fondamentale, sono supportati dalla presenza di 4 Domino NTP, che riportano l’indicazione di data e ora, orologi che sono distribuiti sull’intera lunghezza del sinottico stesso e vengono sincronizzati dall’MCK locale.

 

Il deposito dei treni, realizzato a breve distanza dal Centro di Controllo (circa 300 metri), è dotato di un Quasar NTP da esterni che riporta, oltre alle indicazioni meteorologiche, anche l’indicazione di ora, minuti e secondi. Tale orologio, la cui sincronizzazione è pure garantita dall’MCK del Centro di Controllo, viene utilizzato in fase di partenza dei mezzi dal deposito: l’operatore, verificando l’ora riportata sul Quasar, avvia il treno in modo che la sua partenza effettiva sia perfettamente sincronizzata con l’ora prevista per l’inizio della corsa.

 

Nelle stazioni sono presenti diversi orologi OLC 1050 a doppia faccia, la cui sincronizzazione viene gestita dagli Orologi Pilota locali.

 

L’orologio OLC, orologio tradizionale con gestione a impulsi, è stato riprogettato dalla Solari di Udine per questo specifico impianto, in base alle esigenze espresse dal cliente, ciò allo scopo di utilizzare il protocollo NTP e l’interfacciamento via Ethernet, in modo da ottenere una sua migliore integrazione nel sistema di informazione oraria.

 

Un’ulteriore aspetto da non sottovalutare, nella soluzione adottata, è che l’architettura di sistema sopra descritta offre una ridondanza di rete, in quanto garantisce che, anche in mancanza di connettività con il Centro di Controllo, gli orologi delle diverse stazioni siano perfettamente sincronizzati e quindi assicura una continuità di servizio all’utente finale in ogni circostanza: ciò è stato possibile grazie agli Orologi Pilota installati localmente per la gestione dei dispositivi presenti in stazione.

 

La competenza della Solari di Udine nella realizzazione di sistemi complessi, nonché la disponibilità a personalizzare le proprie soluzioni, hanno in questo caso permesso di rispondere pienamente alle richieste del cliente.

 


Approfondisci

Richiedi info

Orologi utilizzati

MCK
DOMINO
QUASAR
OLC
GPS